Cerca English (United States)  Italiano (Italia) Deutsch (Deutschland)  Español (España) Čeština (Česká Republika)
lunedì 15 ottobre 2018 ..:: Viaggi » EUROPA » Slovenia » Slovenia Terme ::.. Registrazione  Login

 

TANTE NOVITA’ DALLE

TERME SLOVENE

di ANNA MARIA ARNESANO

foto di GIULIO BADINI

 

(per guardare il filmato cliccare due volte)


Su una superficie inferiore a quella della Lombardia, in Slovenia si concentrano ben 25 stazioni termali con 87 diverse sorgenti, distribuite dalla riviera adriatica alle Alpi fino alla pianura pannonica ad est, con una disponibilità complessiva di 13.500 posti letto e di 38.000 mq di superfici acquatiche, il che ne fa la nazione europea con la maggiore concentrazione termale. Le terme contribuiscono da sempre in maniera rilevante al buon andamento dell’ incoming turistico. Gli ultimi dati, ad esempio, segnano a settembre 2005 un incremento negli arrivi dell’ 5 % rispetto allo stesso mese dello scorso anno, per un totale di 419.845 unità nei primi nove mesi dell’anno, e dello 0,9 % nei pernottamenti (pari a 1.955.046),  con gli stranieri in crescita del 7,3 % negli arrivi (187.778) e del 4,1 % nei pernottamenti (811.616) e gli italiani – che occupano il primo posto -  in aumento di un lusinghiero 29,8 % negli arrivi (50.941) e del 21,9 % nei pernottamenti (207.044).  Ma le terme slovene non si adagiano certo sugli allori, impegnate come sono in una continua opera di ampliamenti e di miglioramenti.  Il Panonske Terme, marchio che raggruppa i complessi di Terme 3000 di Moravske Toplice, Radenci, Banovci, Lendava e Ptuj, nel 2005 ha impegnato oltre 16 milioni di euro nella costruzione del Thermalium di Moravske, centro terapeutico e di bellezza che offre 40 diversi trattamenti terapeutici e 118 di benessere con la famosa acqua nera al petrolio, oltre ad aver ampliato il settore saune e il campo da golf a 18 buche e avviata la costruzione di un nuovo hotel 5 stelle con piscina privata in ogni camera. A Radenci è stato inaugurato il nuovo centro di bellezza e benessere, attivo anche di sera e nei giorni festivi, mentre sono in corso i lavori che trasformeranno l’albergo Miral in un 4 stelle. Lendava, nota per i trattamenti con l’acqua alla paraffina, ha inaugurato un villaggio turistico con 84 appartamenti, ampliato la superficie acquatica e il ristorante e avviato la ristrutturazione totale dell’albergo Lipa. Altro villaggio con appartamenti, un campeggio e nuove piscine sono stati realizzati a Banovci. Dopo la ristrutturazione del parco termale durata due anni, Ptuj presenta ora una superficie acquatica raddoppiata, con il maggior sistema di scivoli del paese, nuovi prefabbricati nel campeggio e una piscina con massaggi, mentre è in corso la costruzione di un albergo 4 stelle. Il fiore all’occhiello di Ptuj è rappresentato dalle saune romane, che si riallacciano alle origini della più antica città della Slovenia. Smarjeske Toplice ha inaugurato il nuovo centro Vivarium con piscina all’aperto e stanno per concludersi i lavori di ampliamento dell’albergo, con spesa prevista di 5 milioni di euro. Anche Strugnano, noto per il centro di talassoterapia unico nel suo genere, e Dolenjske Toplice hanno aumentato le proprie capienze ricettive, tanto che il centro Balnea di quest’ultima copre un estensione di 10 mila metri. Le terme collinari di Topolsica hanno ristrutturato il centro wellness, aggiungendone uno nuovo. Le piccole e tranquille terme di Dobrna hanno creato piscine per 1.800 m2 con sette doversi tipi di saune, da quella siberiana a base di ghiaccio a quella con raggi infrarossi e aperto un piccolo casinò. Terme Olimie, oltre ad aver in costruzione un albergo a 4 stelle, ha inaugurato un complesso di piscine di 2.000 mq, saune, massaggi e bagni che ne fanno il maggior centro fitness. Terme Catez, il maggiore della Slovenia, si è dotato di un nuovo albergo da 250 posti, ampliando il proprio centro benessere, ed ha in corso di ritrutturazione l’albergo di charme nel castello di Mokrice. Terme Lasko, che nel 2004 ha festeggiato i 150 anni di attività, ha in corso la costruzione di un ampio albergo wellness con annesso centro termale e congressi, per una spesa prevista di oltre 31 milioni di euro. Anche l’albergo Diana di Murska Sobota, capoluogo del Prekmurje, si è dotato di un centro termale con tre piscine, whirlpool, saune e solarium, un centro diagnostico e sport club. Il Terme & Wellness Palace Hotel di Portorose ha unificato il suo centro di talassoterapia, aggiungendo massaggi ayurvedici, una terapia rivoluzionaria contro la cellulite e piccoli interventi sulla pelle.
 

© foto Giulio Badini
GRANDI PROGETTI
Per una maggiore visibilità internazionale, alcuni centri termali della Slovenia hanno aderito all’European Spa World, il maggior progetto di coordinamento per i centri  wellness dell’Europa centrale, che riunisce per ora 32 terme di Austria, Slovenia ed Ungheria all’insegna del motto “Benessere senza confini”.

Info: Turismo Sloveno, tel. 02 29511187, www.terme-giz.si

© foto Giulio Badini
© foto Giulio Badini
© foto Giulio Badini
© foto Giulio Badini

Copyright (c) 2005 ©IlGotha.it. Diritti riservati.La copia totale o parziale sarà punita a n.d.legge   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2018 by DotNetNuke Corporation