Cerca English (United States)  Italiano (Italia) Deutsch (Deutschland)  Español (España) Čeština (Česká Republika)
lunedì 16 dicembre 2019 ..:: Viaggi » EUROPA » Slovenia » Slovenia Medioevo ::.. Registrazione  Login

 

SLOVENIA,   NEL   SEGNO   DEL   MEDIOEVO

 

La Slovenia è una nazione decisamente moderna e progredita, proiettata al futuro (possiede ad esempio una delle maggiori diffusioni di internet d’Europa), ma è anche al tempo stesso assai legata al proprio passato ed alle tradizioni antiche.  Ogni occasione è quindi buona per rievocare qualcosa e la partecipazione del pubblico risulta sempre assicurata.  In qualche località le rievocazioni storiche hanno preso talmente piede da diventare dei veri e propri avvenimenti, in grado di richiamare pubblico anche dall’estero.  E’ il caso della Giostra cavalleresca di Erasmo, che si svolge da una decina d’anni nel singolare castello di Predjama vicino a Postumia la penultima domenica di agosto, ma anche delle giornate medievali che hanno luogo con il nome de “Il sentiero di Venere” in diverse cittadine storiche slovene come Kamnik, Skofja Loka, Celje e Lubiana. Tutto deriva dal famoso poema epico semiautobiografico “Il percorso di Venere”, scritto nel 1227 dal nobile cavaliere stiriano Ulrich von Lichtenstein, molto conosciuto e apprezzato anche in Slovenia.  Ulrich era un personaggio assai noto e importante: possedeva tre castelli, fu giudice e governatore della Stiria, uomo d’arme ed erudito di corte, uno dei massimi cantori dell’amor cortese in lingua tedesca e grande viaggiatore.  Nel libro narra, tra realtà e fantasia, per mezzo di 1850 strofe di ottave di un viaggio compiuto da Venezia a Vienna attraverso Friuli, Carniola, Pannonia, Boemia, Carinzia, Stiria e Austria, per partecipare a tornei cavallereschi ove ricoprirsi di gloria e di premi, per provare il proprio valore alla sua amata.  Ma, per bizzarra scelta, Ulrich partecipava alle giostre vestito da donna e con il nome di Venus ed aveva per insegne la fiaccola dell’amore e la freccia di Cupido. Superfluo ricordare che i tornei erano una delle maggiori occasioni di divertimento e di socializzazione dell’epoca, come pure un importante momento di  scambio di merci e di idee.  Ulrich-Venus partecipò a diversi tornei anche in cittadine e castelli della Slovenia, e oggi queste località si riallacciano idealmente a quei giorni ed a quegli avvenimenti con apposite rievocazioni storiche, in programma il 10 e 11 giugno a Kamnik, il 25 giugno a Skofja Loka, il 21  agosto a Predjama, il 27 agosto a Celje e il 10 e 11 settembre nel castello di Lubiana.  A Skofja Loka, ad esempio, assieme alla sfilata storica dei personaggi in costumi dell’epoca, preceduta da araldi, banditori, sbandieratori, tamburini e musici, ai combattimenti cavallereschi alla spada, ai giochi d’arme con ascia e mazza, ai tornei di tiro con l’arco e la balestra, si svolgono anche un mercatino medioevale con dimostrazioni di antiche arti e mestieri, concerti di musica del tempo, esibizioni di balli, danze e cori e pranzi con cucina secondo i canoni e gli ingredienti dell’epoca, con ampio corollario di giocolieri, mangiafuoco, trampoli, teatranti, indovini e spettacoli di marionette. E chi non si comporta bene viene messo alla gogna dalle guardie ed esposto al pubblico ludibrio.  A Celje invece, oltre a sfilate e tornei, è particolarmente attivo il mercatino medievale allestito sotto le mura del castello che domina la città, dove vedere all’opera fabbricanti di maioliche, liutai, sarti, vetrai, erboristi, stampatori, tessitori, armaioli, venditori di idromele e coniatori di monete con cui pagarsi il pranzo a base di bue, maiale e oche cotti allo spiedo come un tempo e annaffiati da buon vino. Oltre ai soliti mercatini e alle rievocazioni degli antichi mestieri, nel prato antistante lo scenografico castello medievale di Predjama si svolge il Torneo cavalleresco di Erasmo, giochi e competizioni a piedi ed a cavallo in onore del nobile cavaliere Erasmo Lueger che nel XV° secolo, novello Robin Hood carniolano, osò sfidare l’autorità imperiale asburgica depredando i ricchi per dare ai poveri, forte dell’imprendibilità assicuratogli dal suo arroccato maniero in grado di resistere ad ogni attacco o assedio. Maggiori informazioni sulle singole manifestazioni possono essere attinte dall’Ufficio del Turismo Sloveno in Italia, tel. 02 29511187, e-mail info@slovenia-tourism.it

 

di ANNA MARIA ARNESANO foto di GIULIO BADINI

Copyright (c) 2005 ©IlGotha.it. Diritti riservati.La copia totale o parziale sarà punita a n.d.legge   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation