Cerca English (United States)  Italiano (Italia) Deutsch (Deutschland)  Español (España) Čeština (Česká Republika)
lunedì 1 giugno 2020 ..:: Viaggi » AFRICA » Libia » Le città antiche e l'oasi di Ghadames ::.. Registrazione  Login

 

GRAN  TOUR  DELLA  LIBIA

LE  CITTA’  ANTICHE  E

L’OASI  DI  GHADAMES

 

di ANNA MARIA ARNESANO

foto di GIULIO BADINI

 

L’itinerario parte da Bengasi, capoluogo della Cirenaica che nell’architettura conserva ancora tracce della presenza coloniale italiana, diretti a Cirene, situata in bella posizione panoramica su una collina, per visitare quella che in epoca greca prima e romana poi fu uno dei più importanti insediamenti del Mediterraneo, considerata al pari di Atene e di Roma; il tempio di Zeus ad esempio, il maggior tempio africano e tuttora ben conservato, aveva infatti le stesse dimensioni del Partenone ateniese. Scendendo dalla città si attraversa l’enorme necropoli che la circonda, approdando ad Apollonia, porto di Cirene, che agli edifici greci e romani affianca alcune belle basiliche bizantine. Sosta a Qsar Libya per ammirare gli stupendi mosaici di una basilica bizantina, ed ai resti di Tolemaide, una delle città dell’antica pentacoli pirenaica. In aereo si raggiunge quindi Tripoli, città moderna dal cuore antico dove meritano una visita la medina, l’ampio mercato arabo, le moschee, l’ex quartiere coloniale italiano ancora ben conservato, l’arco di Marc’Aurelio (unica testimonianza dell’Oea romana) e l’interessante museo della Jamahirija con una pregevole collezione archeologica. Costeggiando verso oriente si raggiungono gli imponenti resti di Leptis Magna, uno dei luoghi archeologici più grandiosi d’Africa e al tempo stesso la città romana meglio conservata al mondo.

 

IL VIDEO (cliccare due volte)

 

Era già un importante emporio per i commerci tra il Mediterraneo e l’Africa nera ai tempi di Fenici e Cartaginesi, divenne opulenta e grandiosa durante l’impero di Settimio Severo, nativo di qui. Il foro e la basilica severiana, il teatro, il quartiere dei mercati, le terme di Adriano, la lunga via colonnata fino al porto, gli archi di trionfo, l’anfiteatro e il circo sono monumenti suggestivi, difficili da dimenticare, in grado di competere con quelli di Roma. Andando verso occidente da Tripoli una breve escursione porta invece a Sabrata, antico porto fenicio, poi cartaginese e infine romano, dove spiccano il foro, le terme, i templi e, soprattutto, l’imponente mole del teatro, uno dei meglio conservati del mondo romano, e la basilica bizantina di Giustiniano con uno splendido pavimento musivo. Scavalcate le montagne del gebel Nafusa, dove i berberi si rifugiarono per sfuggire alle invasioni arabe e ancora oggi disseminate di villaggi fortificati che sembrano dei nidi d’aquila, si entra nell’arido deserto pietroso fino ad arrivare a Ghadames, in passato rilevante centro carovaniero situato ai confini con Tunisia e Algeria, per infilarsi nel labirinto di viuzze che si incuneano tra i fabbricati candidi di calce a formare gallerie ombrose incredibilmente fresche. Gli interni delle case presentano colori smaglianti e quell’architettura organica e funzionale dalle linee armoniche che tanto impressionò Le Corbusier e gli architetti razionalisti moderni.

IL VIAGGIO

Il consistente patrimonio turistico della Libia poggia sul presupposto di possedere importanti siti archeologici sulla costa, i più imponenti dell’intero Mediterraneo, fenicio-punico-romani in Tripolitania e greco-alessandrini-romani in Cirenaica, con alle spalle uno dei tratti più ampi e belli del deserto del Sahara. Nei loro rispettivi cataloghi dedicati alla Libia, comodamente visionabili anche in internet, gli operatori milanesi “Drive Out Viaggi” (tel. 02 48519445, www.driveout.it) e “I Viaggi di Maurizio Levi” (02 34934528, www.deserti-viaggilevi.it), specialisti sulla destinazione, propongono un comodo itinerario di 9 giorni che combina in parte entrambi questi due elementi, offrendo la visita delle stupende e ben conservate città antiche della Tripolitania e della Cirenaica, con un assaggio del deserto attraverso una delle sue oasi più caratteristiche, quella di Ghadames, il cui nucleo storico è protetto dall’Unesco come patrimonio dell’umanità, passando per i villaggi fortificati berberi arroccati sulle montagne che dividono questi due mondi assai diversi tra loro.

QUANDO & QUANTO

Partenze settimanali garantite di gruppo per tutto l’anno con voli di linea Libyan Arab Airlines da Roma (e da altri aeroporti italiani) ogni martedì, quote da 1.750 euro comprendenti voli, pensione completa, bevande incluse, in hotel a 3, 4 e 5 stelle (o nei migliori esistenti) e accompagnatore italiano.


Copyright (c) 2005 ©IlGotha.it. Diritti riservati.La copia totale o parziale sarà punita a n.d.legge   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2020 by DotNetNuke Corporation