Cerca English (United States)  Italiano (Italia) Deutsch (Deutschland)  Español (España) Čeština (Česká Republika)
martedì 10 dicembre 2019 ..:: Viaggi » EUROPA » Slovenia » Castello di Predjama ::.. Registrazione  Login

 

TORNEO CAVALLERESCO AL CASTELLO DI PREDJAMA

 

La penultima domenica  di agosto si ripete da dieci anni presso il castello di Predjama, uno dei più suggestivi manieri della Slovenia, il Torneo cavalleresco di Erasmo.  Il Torneo consiste in una sfida in abiti d’epoca tra cavalieri di diverse nazioni (quest’anno provenienti da Slovenia, Italia, Cechia, Serbia e Montenegro), con largo seguito di armigeri, scudieri, portainsegne, sbandieratori, valletti, paggi e dame, in diverse specialità guerresche medievali come l’assalto con la lancia, colpire una sagoma in movimento, infilzare anelli e lanciare pugnali al galoppo, il tiro con l’arco e la balestra, gare di destrezza con la spada, con l’ascia e con la clava e il tiro con la catapulta.  In parallelo si terrà un mercato rustico e la rievocazione di antichi mestieri artigiani, dove non mancheranno intrattenitori come saltimbanchi, burattinai, giocolieri, mangiafuoco, cantastorie, musici e chiromanti.  Preceduto da una sfilata di personaggi in costume guidati dallo stesso Erasmo, domenica 20 si svolgerà nelle sale del castello un solenne banchetto con piatti preparati secondo ricette dell’epoca.  Le tavole saranno imbandite all’aperto anche per il pubblico, che dovrà mangiare come allora con le sole mani.  Dopo il torneo, inframezzato da un’esibizione di danza e di tamburini, si svolgeranno i giochi rustici aperti al pubblico.  Per i bambini sono previsti spettacoli di burattini, intrattenimenti specifici e una minigiostra cavalleresca.  Predjama si trova ad appena 9 chilometri dalle celebri Grotte di Postumia e a 30 di autostrada dal confine italo-sloveno di Trieste.  Si tratta di uno dei più bei castelli della Slovenia, risalente almeno al 1200 e con aggiunte rinascimentali nel Cinquecento, inserito in una scenografia ambientale davvero spettacolare che lo rende unico in assoluto.  La costruzione sporge infatti, compenetrandosi ingegnosamente nell’accidentata morfologia del terreno, da un’enorme caverna a picco su una parete di roccia alta ben 123 metri.  Un vero nido d’aquila e una roccaforte inespugnabile.  Dopo aver appartenuto ai patriarchi di Aquileia e agli Asburgo, nel XV° secolo vi abitava il cavaliere Erasmo Lueger, un Robin Hood carniolano che taglieggiava nobili e commercianti per distribuire ai poveri, reso sfrontato dalla certezza della propria impunità.  Nel 1484 subì un lungo assedio da parte dell’esercito imperiale, intervenuto in forze per ristabilire la legalità, e narrano le cronache che Erasmo si beffasse ripetutamente degli assalitori gettando in segno di scherno dalle mura derrate alimentari fresche in grande quantità e varietà, procurate attraverso un passaggio segreto situato al fondo della caverna.  Per lungo tempo si è pensato trattarsi soltanto di una leggenda, ma sta di fatto che il cunicolo – come hanno accertato di recente speleologi locali – esiste davvero e porta proprio in superficie tra i boschi soprastanti.  Solo il tradimento di un servo infedele lo fece alla fine capitolare. Oggi il castello, di recente ristrutturato, ospita una raccolta di arredi, quadri e armature d’epoca, tra  cui una appartenuta al condottiero italiano Bartolomeo Colleoni, e un piccolo tesoro in oggetti di valore del XVI° secolo rinvenuto durante il restauro delle cantine.  Ma soprattutto offre al visitatore quanto ci si aspetta di trovare in un antico maniero: il ponte levatoio, il posto di guardia, gli stemmi araldici, la sala dei banchetti, le cucine, l’armeria, la cappella, la campana dei desideri, i trofei di caccia, la torre di avvistamento, la sala delle torture, le celle, i passaggi segreti. Inoltre sotto l’edificio si apre una grotta a più piani lunga ben 12,5 chilometri, non certo bella quanto Postumia ma di notevole interesse speleologico, visitabile in parte con guida. Da non perdere all’esterno la bella chiesetta gotica dell’Annunziata, con begli affreschi quattrocenteschi, e il tiglio sotto il quale, secondo la leggenda, fu sepolto Erasmo. Informazioni e materiale descrittivo sul castello e sul Torneo di Erasmo possono essere richiesti all’Ufficio del Turismo Sloveno in Italia, tel. 02 29511187, e-mail: info@slovenia-tourism.it, oppure sui siti www.postojna-cave.com e www.slovenia.info.

 

di ANNA MARIA ARNESANO foto di GIULIO BADINI

Copyright (c) 2005 ©IlGotha.it. Diritti riservati.La copia totale o parziale sarà punita a n.d.legge   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation