Cerca English (United States)  Italiano (Italia) Deutsch (Deutschland)  Español (España) Čeština (Česká Republika)
sabato 7 dicembre 2019 ..:: Arte » Fracesco Casorati ::.. Registrazione  Login

 

FRANCESCO CASORATI

IL SIGNORE DELLA PITTURA TORINESE

 

Casorati 3.jpg

 

di MAURO CAPPIO BARAZZONE

 

Il Signore della Pittura torinese…questa è l’impressione che si ha entrando nello studio di Francesco Casorati in via Mazzini 52, proprio nel cuore della vecchia Torino. Quello di via Mazzini non è uno studio è “lo studio”: qui non si respira aria ma arte …un’arte pura, che ti penetra nel profondo e ti fa sprofondare in sensazioni delicate ma intense, perché delicata ed intensa è l’espressione artistica delle opere che si intravedono. Poi c’è lui, il nostro personaggio, un anziano signore d’altri tempi, alto, con una folta barba bianca, affabile, cordiale, educato, molto colto, che immediatamente ti mette a tuo agio, senza farti pesare il suo nome e il suo passato, anzi ben disposto a colloquiare di tutto, anche con questo “povero” cronista un po’ intimidito … nonostante non ce ne sia stato motivo! Di Francesco Casorati hanno scritto tutto e tutti (i migliori critici esistenti) a me piace invece sottolineare più il lato umano, anche perché come pittore è indiscutibilmente un caposaldo della pittura torinese, dalla metà dello scorso secolo ad oggi. Egli di se stesso dice…”Sono molto timido, molto pigro, abbastanza coraggioso:  ritengo che questi possano definirsi pregi/difetti assolutamente positivi”. Se essere molto pigro vuol dire aver prodotto quella grande quantità di opere che lo circondano e sono un po’ ovunque nel mondo…ben venga la pigrizia! Se essere molto timido vuol dire saper parlare di arte a quel suo livello, ben venga la timidezza! L’essere abbastanza coraggioso è forse limitativo, perché l’aver avuto il coraggio e la capacità di “scontrarsi” con il cognome che porta e l’aver saputo dare alla sua arte una definizione così ben precisa ed importante, dimostra un coraggio non indifferente. Non dimentichiamo poi l’insegnamento al Liceo Artistico ed all’Accademia: insegnare non è da tutti, ma è ancor più di pochi il saper essere un buon docente ed il saper trasmettere ai propri allievi quelle sensazioni e quelle tecniche che poi loro dovranno sviluppare ed approfondire (personalmente ho conosciuto allievi di Francesco Casorati che hanno del loro maestro grande stima e rispetto). Al termine di una “escursione” sull’arte e sulla vita di un grande artista  si citano, d’abitudine, tutte le sue mostre, i critici, i giornalisti che ne hanno parlato e scritto. Io credo che nel caso di Francesco Casorati ciò sia superfluo perché ne hanno parlato “tutti”. In via Mazzini 52 vive, con la moglie che lui stesso dichiara di amare da oltre 40 anni, (dal matrimonio sono nate tre bellissime figlie) ed opera un’icona della “nostra” pittura, siamone profondamente orgogliosi, come siamo orgogliosi di tutte le bellezze che fanno, anche grazie a Casorati, di Torino una delle più importanti città d’arte del mondo.   

Copyright (c) 2005 ©IlGotha.it. Diritti riservati.La copia totale o parziale sarà punita a n.d.legge   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2019 by DotNetNuke Corporation